www.uzak.it - ISSN 2039-800X
Trimestrale online di cultura cinematografica
Diretto e fondato da Luigi Abiusi
anno VII | UZAK 24/25 | autunno/inverno 2016/2017

Registi fuori dagli scheRmi V

la Redazione

La necessità di indagare e mostrare un cinema sempre più vibrante, la scossa vertiginosa, dialettica che proviene sempre più da certe immagini del cinema contemporaneo (che si tratti di Straub o di Weerasethakul, di Alonso o di Skolimowski, magari Bellocchio), e che diviene dunque necessità politica, ha trasformato quest'anno “Registi fuori dagli sche(r)mi” in una rassegna permanente e maggiormente radicata nel territorio: certo la Puglia in prima battuta, ma la gittata è, come in passato, nazionale ed extranazionale. Da febbraio a novembre 2016, nei cineporti di Bari, Lecce, Foggia, si succederanno alcuni tra i maggiori registi del panorama cinematografico contemporaneo, riprendendo e rafforzando l'intento originario della rassegna: la ricerca sulle immagini nel nostro tempo, mettendole in relazione con i capisaldi del passato; l'approfondimento delle poetiche, appunto delle politiche; la narrazione delle storie legate ai film e ai registi, tra sperimentazioni, opere prime, visioni periferiche e d'altro canto la via delineata dai grandi maestri.

Ora però anche Lecce e Foggia potranno avere l'occasione di assistere ai seminari e di dialogare dal vivo con gli autori: in ogni caso negli altri due cineporti non direttamente interessati dalla presenza degli ospiti (regista e critici), è confermato il collegamento in streaming dell'incontro, con successiva proiezione del film.

La direzione artistica è sempre di Luigi Abiusi (scrittore, saggista, selezionatore per la “Settimana Internazionale della Critica” del Festival di Venezia; critico cinematografico per diverse riviste tra cui Filmcritica, Filmparlato, Duels e direttore del magazine Uzak.it). La sinergia ormai consolidata è tra Apulia Film Commission e Uzak, rivista di critica militante. Il programma è in itinere visto che si dilata nel tempo e si disloca in tre centri: segue l'idea di un'attualità che presenta di volta in volta casi cruciali, critici, tra i panorami dei festival, uscite di film sommersi, latenze di alcuni autori. Ma si inizia il 25 febbraio con Jerzy Skolimowski, presente al cineporto di Bari, e la proiezione del suo ultimo capolavoro 11 minut (in concorso alla scorsa Mostra del Cinema di Venezia). L'occasione è buona per un vero e proprio tributo a uno dei più straordinari e longevi autori in circolazione: e infatti a dialogare con lui ci saranno oltre al direttore artistico, i critici cinematografici Lorenzo Esposito, Margherita Furdal e Roberto Turigliatto, gli ultimi due autori di Jerzy Skolimowski (per Lindau nel 1996), uno dei libri più importanti scritti sul regista polacco.


PROGRAMMA

25 febbraio: Jerzy Skolimowski (Cineporto di Bari)

17 marzo: Olmo Amato e Samuele Sestieri (Cineporto di Foggia)

21 aprile: Ferdinando Cito Filomarino (Cineporto di Bari)

28 aprile: Pedro Costa (Cineporto di Bari)

04 maggio: Marco Santarelli (Cineporto di Bari)

30-31 maggio e 01 giugno: Corpi deGeneri (Cineporti di Puglia)

07 giugno: Ana Lily Amirpour (Cineporto di Bari)

13 ottobre: Franco Piavoli (Cineporto di Bari)

20 e 21 ottobre: Irene Dionisio (Cineporti di Bari e Foggia)

27 ottobre: Massimo D'Anolfi e Martina Parenti (Cineporto Di Bari)

17 novembre: Xander Robin (Cineporto di Bari)


Teniamoci in contatto

FacebookTwitterFlickrInstagramPinterestYoutube